Coats Cucirini s.r.l.

Lucca, Acquacalda

Si può proprio dire che la Coats Cucirini, la “Cantoni”, per tutti i lucchesi di una certa età, sia uno stabilimento storico.

Essa è presente da sempre nella nostra memoria come la produttrice per antonomasia di filati e cucirini, che prima le nostre nonne e poi le nostre mamme hanno visto passare nei loro cesti di cucito.

Nel 1990 la Cucirini Cantoni Coats ha celebrato il suo centesimo anno di attività: cent'anni che l'hanno vista progressivamente crescere ed assumere una struttura dinamica, moderna, internazionale. E’ facile quindi capire come essa abbia segnato il nostro territorio con un tratto indelebile, che la traccia come una azienda veramente leader nel settore, ma soprattutto come forza motrice di economia prima e dopo la seconda guerra mondiale, con un organico operativo superiore a tutte le altre aziende della lucchesia.

Parlare della CCC è quasi pleonastico e si rimanda il lettore, che lo voglia, ad una sintesi della sua storia.

Per noi resta l’orgoglio di averne seguito, per gli ultimi venti anni e tuttora lo facciamo, le problematiche dell’antincendio ed alcuni aspetti impiantistici.

La storia (dal sito www.coatscucirini.com)

Nel 1826 i fratelli James e Peter Coats fondavano a Paisley, in Scozia, le fabbriche destinate a diventare leader mondiali nel settore cucirini.

Le origini lucchesi risalgono all'epoca della manifattura di cotone per cucito fondata da Carlo Niemack: nata nelle strette viuzze dell'antico borgo medioevale di Lucca e trasferita ben presto nel più vasto stabilimento di Acquacalda, a meno di due chilometri dalla città, nel 1890 la piccola azienda di Niemack si trasforma in FIFC, Fabbriche Italiane Filati Cucirini, con sede a Milano in Via Brera 12.

Da anni principale fornitore di cotone del mercato italiano, la J. & P. Coats Ltd si interessa subito alle proposte della FIFC e nel 1904 cambia nome in Cucirini Cantoni Coats: il capitale aumenta e si riorganizza la rete di vendita

La fabbrica di Acquacalda, dotata dei processi produttivi e delle tecnologie più avanzati, realizza un prodotto qualitativamente inimitabile.

Lo sviluppo della Società viene gestito da un giovane scozzese destinato a diventare famoso nella storia dell'Azienda, James Henderson, che soltanto nel 1955 lascerà la CCC, dopo averla diretta per 45 anni.

Alla produzione di filati per uso domestico si affianca quella dei prodotti per l'industria.

All'inizio del nuovo secolo, il mercato dei filati per cucire registra una novità destinata a trasformare e a modificare abitudini di acquisto più che decennali: nascono le spagnolette, tubetti di cartone intorno ai quali viene avvolto il filo.

Anche la CCC inizia la nuova produzione e, con una sensibilità ai problemi di comunicazione e d'immagine insolita per l'epoca, stampa sopra ogni spagnoletta il nome della Società e della marca.

La produzione aumenta, i costi diminuiscono e, nel 1915, allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, l'azienda conta 1000 dipendenti.

Nel campo tessile la competizione tra rocchetti e spagnolette si fa più aspra e la CCC capisce che l'era del filo avvolto su rocchetti si sta chiudendo.

Nel 1931 acquista le Industrie Sete Cucirine e il marchio "Tre Cerchi", che diventa leader sul mercato delle spagnolette con una vasta gamma di filati mercerizzati.

Negli anni che precedono la Seconda Guerra mondiale la CCC si muove con successo sul mercato, conquista nuovi stabilimenti, potenzia la rete commerciale, introduce migliorie e innovazioni.

Nel più recente passato acquisisce la Lamprom (1976), azienda italiana di chiusure lampo; nel 1983 fonda la CIFI (Coats Italia Filati Industriali).

A cent'anni dalla nascita, la Cucirini Cantoni Coats varca la soglia degli anni '90 moltiplicando le attività ed i settori d'intervento. Il suo nome significa da sempre filati garantiti dall'origine al prodotto finito, creati con le migliori materie prime e con i più sofisticati supporti stilistici e commerciali.

Nel 1993, aderendo alla politica di Gruppo in tema di "Corporate Image", la società ha modificato la propria ragione sociale storica da Cucirini Cantoni Coats in Coats Cucirini.

Nel 1996 si è proceduto alla fusione per incorporazione delle Società controllate Coats Italia Filati Industriali (CIFI) e Lamprom S.p.A. entrambe operanti sul mercato industriale dell'abbigliamento, calzatura, pelletteria, ecc. con filati per cucire la prima, con chiusure lampo la seconda.

Nel corso del 2001 la Coats Cucirini ha acquisito la partecipazione totalitaria nella Barbour Campbell Industria Filati con sede a Vimercate (Milano) a seguito dell'acquisizione effettuata dal Gruppo della loro controllata Britannica. L'attività di questa società, fusa per incorporazione nella Coats Cucirini nello stesso anno, si concretizza nella produzione e commercializzazione di filati speciali per calzature, salottifici, selleria, auto, ecc.

 

Progetti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
  • 154
  • 155
  • 156
  • 157
  • 158
  • 159
  • 160
  • 161
  • 162
  • 163
  • 164
  • 165
  • 166
  • 167
  • 168
  • 169
  • 170
  • 171
  • 172
  • 173
  • 174
  • 175
  • 176
  • 177
  • 178
  • 179
  • 180
  • 181
  • 182
  • 183
  • 184
  • 185
  • 186
  • 187
  • 188
  • 189

Copyright 2018 - Bellandi & Petri S.r.l. - C.F. e P.IVA 02143330468 - Powered by: prismanet.com